Azioni a sostegno di richiedenti asilo, rifugiati e soggetti con protezione umanitaria
Azioni e progetti specifici vengono promossi e realizzati dalla Cooperativa Sociale Promidea a favore di richiedenti asilo, rifugiati e soggetti con protezione umanitaria.
Rifugiato è colui che "… nel giustificato timore d'essere perseguitato per la sua razza, la sua religione, la sua cittadinanza, la sua appartenenza a un determinato gruppo sociale o le sue opinioni politiche, si trova fuori dello Stato di cui possiede la cittadinanza e non può o, per tale timore, non vuole domandare la protezione di detto Stato; oppure … chiunque, essendo apolide e trovandosi fuori dei suo Stato di domicilio in seguito a tali avvenimenti, non può o, per il timore sopra indicato, non vuole ritornarvi” (art. 1 Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951).
Richiedente asilo è colui che, fuggito dal proprio Paese e avendo presentato la domanda di asilo, è in attesa della risposta dell'autorità competente dello Stato ospitante in merito al riconoscimento dello status di rifugiato.
Persona ammissibile alla protezione sussidiaria è il cittadino straniero che non possiede i requisiti per essere riconosciuto come rifugiato, ma nei cui confronti sussistono fondati motivi di ritenere che, se ritornasse nel Paese d’origine, o, nel caso di un apolide, se ritornasse nel Paese nel quale aveva precedentemente la dimora abituale, correrebbe un rischio effettivo di subire un grave danno, e il quale non può o, a causa di tale rischio, non vuole avvalersi della protezione di detto Paese.
Beneficiario di protezione umanitaria è il cittadino per il quale non viene accolta la domanda di protezione internazionale, ma viene riconosciuta la protezione umanitaria, in quanto si ritenga sussistano gravi motivi di carattere umanitario.