Inclusione socio-professionale
Progetto "Rimincio da qui"
Da marzo 2010 la Cooperativa Sociale Promidea è soggetto partner del Progetto "Ricomincio da qui", promosso dall'Associazione di Volontariato Penitenziario "LiberaMente" e finanziato con i fondi protocollo di intesa fondazioni bancarie e volontariato - Perequazione per la progettazione sociale regione Calabria. L'obiettivo dell'iniziativa progettuale è quello di sostenere e supportare i familiari delle persone detenute nell'Istituto Penitenziario "Sergio Cosmai" di Cosenza, attraverso azioni di contrasto e superamento delle conseguenze negative (patrimoniali e non) connesse alla restrizione di un componente del proprio nucleo: orientamento sulle opportunità formative e occupazionali; dopo-scuola e attività ludico-ricreative; segretariato sociale; distribuzione di beni di prima necessità. Alla realizzazione delle attività progettuali, oltre alle Istituzioni dell'Amministrazione Penitenziaria coinvolte dall'iniziativa - Istituto Penitenziario ed Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Cosenza - partecipano: la Provincia di Cosenza, Assessorato Mercato del Lavoro e Formazione Professionale; il Centro per l'impiego di Cosenza; la Fondazione "Roberta Lanzino Onlus"; il Centro Socio Culturale "Vittorio Bachelet"; il patronato ACLI di Cosenza.

Progetto "PR.I.DE."
Dal 2007 la Cooperativa Sociale Promidea è soggetto attuatore del Progetto Inclusione Detenuti - PR.I.DE. - promosso dall'Amministrazione Comunale di Cosenza - Assessorati al Wefare ed alle Attività Economiche e Produttive - e finanziato dalla Regione Calabria. L'intervento sostiene il reinserimento socio-professionale delle persone ex detenute e/o beneficiarie dell'indulto, residenti nel comune di Cosenza, che rappresentano, rispettivamente, i soggetti destinatari delle attività progettuali e l'ambito territoriale d'intervento, attraverso il loro coinvolgimento in: percorsi di inserimento lavorativo (borse lavoro); percorsi educativi. Preliminare all'implementazione di entrambe le forme di percorso, è stata l'attività di orientamento dei potenziali beneficiari, per la cui realizzazione ci si è avvalsi della collaborazione di esperti in materia. Lo strumento all'uopo utilizzato è stato quello del Bilancio di Competenze, mediante cui si è proceduto alla rilevazione delle motivazioni, esigenze, attitudini e competenze dei beneficiari, necessaria all'individuazione del tipo di percorso da intraprendere (lavorativo o educativo) e una conseguenza collocazione della persona in un contesto consono alla sua domanda. Contestuale all'attività di orientamento è stata quella di ricerca delle strutture disposte ad accogliere i destinatari delle azioni progettuali.

Progetto "AURORA"
Nel biennio 2006-2008 Promidea ha realizzato il progetto "Aurora-per il reinserimento socio-lavorativo delle persone beneficiarie dell'indulto", promosso e fortemente voluto dal Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziara della Calabria e finanziato dalla Cassa delle Ammende, l'ente del Ministero della Giustizia che, tra le sue finalità, ha quella di supportare programmi che attuano interventi di assistenza economica in favore delle famiglie dei detenuti e degli internati, nonché programmi che tendono a favorire il reinserimento sociale dei detenuti e degli internati anche nella fase di esecuzione di misure alternative alla detenzione. dalla Regione Calabria. Il progetto si è posto l'obiettivo di sostenere il reinserimento socio-professionale delle persone beneficiarie dell'indulto (il provvedimento di clemenza concesso con legge n. 241 del 2006) presenti nel territorio della Regione Calabria, che rappresentano, rispettivamente, i soggetti destinatari delle attività progettuali e l'ambito territoriale d'intervento. L'azione principale ha riguardato l'attivazione di borse di inserimento lavorativo: 56 quelle complessivamente realizzate, ripartite tra le cinque province calabresi. L'attivazione dei percorsi lavorativi è stata preceduta da un'attività di informazione e di ricerca, diretta all'individuazione dei beneficiari delle attività progettuali e alla ricerca delle strutture disposte ad accoglierli. L'insieme delle strutture interessate all'iniziativa e che hanno messo a disposizione dei borsisti la propria professionalità ed esperienza, è confluito in un Albo di imprese solidali, anch'esso previsto e istituito con il progetto “Aurora”.

Progetto "Araba Fenice"
Negli anni 2003-2005 la Cooperativa Promidea ha realizzato il progetto "Araba Fenice. Dal carcere a nuova vita" (IT-G-CAL-051), finanziato dall'Iniziativa Comunitaria Equal I Fase - Azione 2 - e finalizzato a migliorare le opportunità di inserimento socio-professionale di detenuti, ex detenuti e persone sottoposte ad esecuzione penale esterna; rafforzare il collegamento operativo tra carcere e territorio con il coinvolgimento di amministrazioni locali, agenzie di sviluppo, associazionismo e imprese; contribuire al rafforzamento dell'impresa sociale e dell'economia solidale esistente. Diverse sono le attività realizzate con l'intervento, che si è svolto nella Regione Calabria. Tra le principali, il ricorso a strumenti di politica attriva del lavoro, quali le borse lavoro, finalizzate a far acquisire ai beneficiari esperienze e capacità professionali, attraverso il loro inserimento in realtà produttive locali; e borse per l'impresa, finalizzate a sostenere la nascita di attività d'impresa in forma associata. In particolare, attraverso lo strumento delle borse lavoro, sono state inserite nel mondo del lavoro 88 persone provenienti da percorsi penali. Per alcune di loro, l'inserimento si è tramutato in un rapporto lavorativo: circa il 10%, infatti, ha avuto la possibilità di proseguire nell'attività lavorativa anche al termine dei mesi previsti dalla borsa.